Il cuoppo napoletano


Il cuoppo è un pasto cardine della tradizione partenopea. Il cartoccio fatto di carta di paglia viene arrotolato su se stesso e riempito da tante prelibatezze. Poterlo gustarlo comodamente tra i vicoli di Napoli, dove lo si può trovare praticamente ovunque. Questa pietanza considerata povera, come qualsiasi prodotto della friggitoria napoletana, oggi viene servito anche nei più illustri ristoranti.

Napoli- alberto fiumicino
Via San Biagio dei Librai-foto di Alberto Fiumicino

Il cuoppo fu gradito molto anche da Matilde Serao già nel 1884, il cuopptiello era di due tipi:

  •  Cuoppo di mare: alici, anelli di calamari, zeppoline di alghe, moscardini e gambericuoppo di mare
  • Cuoppo di terra:con zeppoline di pasta cresciuta, frittatine di pasta, fiori di zucca riempiti di ricotta, crocchè di patatecuoppo di terra
  • Oggi sono previste anche delle varianti moderne che comprendono anche i dolciSchermata 2016-09-15 alle 11.28.36.pngCestino di impasto con friggitoria dolce della pizzeria Gaetano Genovesi

E voi avete mai provato un cuoppo? Qual’e il vostro preferito?

 

 

 

Annunci

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. immacennamo ha detto:

    Credo che nel cuoppo di terra tu abbia dimenticato gli scagliozzi ( triangoli di polenta ) 😉

    1. Il corno rosso ha detto:

      I famosi “scagluiozz e farenella” . Buona serata

      1. immacennamo ha detto:

        Esatto 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...